call to action

Call to Action che funzionano veramente !!

La Call to Action o chiamata all’azione è un momento molto importante in cui l’utente che sta leggendo la tua campagna di advertising o la tua landing page, deve essere correttamente instradato verso un’azione concreta che può essere finalizzata all’iscrizione ad una mailing list, all’acquisto di un prodotto/servizio o alla richiesta di informazioni.

La Call to Action ha l’obiettivo primario di stabilire una relazione con l’utente per vincere la sua indecisione e la sua pigrizia nell’andare avanti, indicando esattamente l’azione da compiere.

E’ necessario quindi che la call to action abbia un messaggio chiaro, diretto e inequivocabile. Quando scrivi le tue pubblicità ad esempio per una campagna di email marketing, se “prometti” agli utenti dei contenuti di alto valore in cambio della loro email devi indicarlo chiaramente “Vuoi conoscere i segreti per promuovere la tua azienda offline ? Scarica questi 3 video che ti sveleranno come fare”.

Il fine di un’azione call to action è quello solitamente quello di spingere chi la legge a proseguire il suo percorso all’interno di un funnel o comunque di ottenere una conversione.

le call to action che funzionano

Nel costruire le tue call to action prendi in considerazione questi suggerimenti:

Gratifica immediatamente l’utente: alle persone non piace aspettare ma vogliono le cose subito !! Vogliono le cose immediatamente !! Se nella tua email comunichi che in cambio dei dati regalerai gratuitamente dei contenuti, una volta avuti i dati dell’utente consegna subito il regalo, non farlo aspettare perché potresti perderlo.

Suscita emozioni: l’emozione è una leva fortissima che influenza positivamente chi ti sta leggendo o guardando e lo induce ad agire. Un ottimo esempio di “emozionare” gli altri è questo video della campagna #LikeAGirl.

Crea un contesto nel quale identificarsi: quando scrivi la tua call to action e ti rivolgi ad una nicchia ben precisa, costruisci un messaggio in cui l’utente si identifica chiaramente, in cui a colpo d’occhio riconosce lo stesso problema/bisogno che deve risolvere.

Aumenta la gravità del problema: nella call to action individua il problema, spiega chiaramente cosa succederebbe se non viene risolto in tempi rapidi e poi indica come risolverlo con il tuo prodotto/servizio.

Evidenzia le implicazioni: devi evidenziare il problema facendo leva sugli effetti o sull’impatto che attualmente sta avendo sull’utente.

Un focus evidente: tutti i prodotti/servizi hanno delle caratteristiche ben precise quindi quando devi vendere in un mercato “molto affollato” devi emergere per distinguerti dai competitors.

Indica chiaramente i benefici: in questo caso bisogno indicare chiaramente quali sono i benefici che il prodotto/servizio è in grado di dare.

Fai leva sulla paura degli utenti: indica cosa succede o cosa potrebbe accadere se l’utente non usa il tuo prodotto/servizio. Definisci la paura come “il terrore per le conseguenze, il pericolo, la perdita. Ti concentri su ciò che può succedere, non su quello che è più probabile che accada” (Fonte: Andrew McDermott).

Personalizza più possibile il tuo messaggio: a chi è destinata la call to action ? Riesci ad immaginarti l’utente tipo ? Più riesci a mettere in chiaro queste caratteristiche e migliore sarà il risultato.

call to action che funzionano veramente