content marketing

Come scrivere i contenuti di un sito web

Il content marketing, strategia “scoperta con ritardo” da molte aziende e web agency, è il centro nevralgico di una qualunque presenza online, che sia un sito web, un blog, un sito di e-commerce, una landing page o una presenza sui social network.

L’importanza di produrre contenuto di qualità con il content marketing diventerà sempre di più un’esigenza primaria per qualunque presenza online, per interessare maggiormente gli utenti web e convincere i motori di ricerca della autenticità e genuinità dei contenuti.

Il motivo della grande importanza del content marketing è nel riuscire ad attrarre visitatori, aumentare i contatti qualificati, generare fatturato, fidelizzare i clienti e trasformarli in “veicoli pubblicitari” di un brand.

In altri paesi europei hanno già colto questa enorme opportunità legata alla vendita di prodotti/servizi in base ad un contenuto specifico.

In questo ultimo anno anche in Italia è cresciuta la consapevolezza di utilizzare e implementare il content marketing nella strategia di un’azienda. Pian piano le PMI si stanno accorgendo che il web è una risorsa importante che non deve essere assolutamente trascurata.

L’Italia con le sue eccellenze, le sue bellezze, le sue idee, la sua arte, la sua enogastronomia, il suo artigianato inimitabile, il suo design, la sua storia, non può che trarre benefici dall’apertura al mondo che il web consente.

Uno dei problemi principali è che il marketing spesso non indirizza gli sforzi messi in campo dagli imprenditori nella giusta direzione per il conseguimento dei risultati (prodotti e fatturato), deludendo così le aspettative di chi non conosce logiche e processi del mondo digitale.

Se le aziende, gli artigiani, i professionisti percepiscono la necessità di aprirsi alle sfide del web, sta “ai professionisti del settore” non deludere tali aspettative e far sì che le qualità dei clienti possano emergere e conquistare gli spazi che meritano.

Il secondo fattore di assoluta importanza, dopo il content marketing, è senza dubbio quello di dover convincere Google della qualità del contenuto testuale di un sito web. I due aspetti, il content marketing e il riconoscimento da parte di Google della bontà dei contenuti, sono fortemente legati tra di loro. Per essere riconosciuti da Google come sito di qualità è necessario produrre contenuti di alto valore così come per attrarre visitatori.

Per mettere in pratica una corretta strategia di content marketing bisogna seguire alcune linee guida essenziali.

La prima cosa è rispondere alle esigenze e ai bisogni degli utenti perché i motori di ricerca visualizzano i risultati in base a questa condizione.

E’ importante quando scriviamo un testo utilizzare le parole giuste con le keywords targettizzate mettendo in evidenza ciò che vogliamo trasmettere.

Erroneamente da quello che pensano molte persone il 70% delle ricerche di Google sono realizzate dagli utenti che digitano non una o due parole bensì scrivendo delle frasi vere e proprio, ad esempio, “hotel sulla riviera adriatica”, “eventi in programma a Grosseto”, e così via. Quando dobbiamo scrivere il titolo di una pagina web possiamo quindi scatenarci e non aver paura di scrivere.

Avere dei contenuti di qualità che rispondono ai bisogni degli utenti consente di avere un tasso di “rimbalzo” (bounce rate) basso e fare in modo che ci sia ingaggio tra il sito e l’utente. Il bounce rate è il valore che indica quante pagine l’utente ha aperto durante la permanenza sul sito.

Se il valore è alto significa che l’utente non è rimasto a lungo sul sito, non ha dedicato la giusta attenzione ai contenuti, e immediatamente dopo è andato via.

Nel posizionamento di un sito nei motori di ricerca il supporto dato dai backlinks è fondamentale per il SEO. Quanti più siti a tema e con un page rank alto linkano una pagina o un sito web, maggiore sarà l’importanza che acquisirà col tempo il sito linkato.

content marketing