Cosa bisogna sapere per poter gestire una struttura ricettiva

Cosa bisogna sapere per poter gestire una struttura ricettiva

Cosa bisogna sapere per poter gestire una struttura ricettiva ? Spesso mi capita di ascoltare durante le visite alle aziende i dubbi e le perplessità di chi vorrebbe gestire una struttura ricettiva pur non avendo l’esperienza e la formazione giusta.

In questo caso mi sento di dare una raccomandazione su come bisogna fare le cose in base ai propri mezzi senza voler fare il passo più lungo della gamba. Sembra un affermazione piuttosto scontata ma in realtà non lo è.

Perché molto spesso i neo imprenditori commettono un errore molto grave nella fase iniziale di avviamento. Affrontano spese prima di aver definito chiaramente ciò che vogliono fare, ma, soprattutto, cosa vogliono vendere e promuovere.

Restiamo comunque nell’argomento oggetto di questo articolo che vuole sviscerare dal punto di vista informatico quali attrezzature e competenze sono necessarie per poter gestire un’azienda turistica.

Se prendiamo in esame le piccole strutture ricettive tipo affittacamere, agriturismi, piccoli alberghi e bed and breakfast, il bagaglio tecnico e formativo necessario alla gestione non prevede grossi investimenti né di tempo e né di denaro.

E’ importante che l’imprenditore turistico abbia almeno una formazione sulle basi dell’informatica, quindi, parliamo di “gestione spicciola” del computer che può essere sia da tavolo (desktop) oppure un notebook (computer portatile).

Non sono richieste particolari caratteristiche tecniche, non serve un super computer ma uno strumento di fascia media.

Al giorno d’oggi con meno di 500 euro è possibile acquistare un computer e una stampante multifunzione necessaria per scansionare i documenti di identità, stampare documenti e foto. Dal punto di vista delle attrezzature necessarie non serve altro.

Vediamo quali sono le 4 professionalità da avere:

  • Alfabetizzazione informatica: attraverso la fruizione di un corso di alfabetizzazione (in media max. 10-12 ore) è possibile acquisire le nozioni basilari per potersi muovere con disinvoltura nell’utilizzo del computer, del mouse e della multifunzione.
  • Gestione delle prenotazioni: le richieste di informazioni e le prenotazioni sono lo strumento fondamentale e necessario per potersi interfacciare con i futuri clienti. Non si può pensare di svolgere tutto con il telefono, che è comunque complementare, ma bisogna adeguarsi alle nuove abitudini degli utenti di consultare e ricercare un’offerta di soggiorno tramite il web.
  • Attività di web marketing: avere una presenza online per un’azienda è sicuramente necessario, altrettanto necessario è riuscire a portare sul sito persone veramente interessate ai propri servizi/prodotti. Per fare questo è necessario implementare nel sito tutte quelle tecniche SEO per posizionarlo nei primi risultati dei motori di ricerca. Il posizionamento da solo non è sufficiente perché bisogna affiancarlo anche da campagne pubblicitarie Pay per Click sia sui social network che su Google AdWords.
  • Gestione mailing list: è fondamentale per qualunque business stabilire una relazione con i propri clienti e instaurare un rapporto che duri nel tempo (fidelizzazione). Questo è possibile acquisendo i dati dei clienti, in particolar modo l’email e il cellulare, per poi gestirli in modo automatico per formare e informare su tutto ciò che facciamo.

E’ di fondamentale importanza per un imprenditore turistico affidarsi ad un’azienda o professionista per essere seguito con costanza durante l’arco di tutto il periodo contrattuale.

Dobbiamo sempre ricordare un vecchio proverbio: “chi meno spende, alla fine più spende”, quindi, dobbiamo valutare attentamente ogni singola spesa ma non dobbiamo rinunciare all’indispensabile per un corretto e fruttuoso funzionamento della presenza online.

CONCLUSIONI

Quello che bisogna sapere per gestire una struttura ricettiva deve essere parte integrante del bagaglio di un imprenditore turistico. Non si può pensare di portare avanti un’azienda di qualsiasi tipo operando come si faceva 10-15 anni fa’.

La globalizzazione è un fenomeno che ha i suoi pro e contro: tra i contro sicuramente c’è “la concorrenza spietata” che ogni giorno le aziende si fanno sul web. Tutti vogliono essere in prima pagina dei motori di ricerca, ma, sappiamo, che ciò è possibile soltanto investendo a medio-lungo termine budget importanti.

Non dobbiamo fare l’errore di considerare tutto ciò che è visibilità sul web (social e non) un costo, bensì un investimento che in un arco temporale potrà farci guadagnare reputazione e visibilità sul web.

 “A te la scelta, decidi adesso di crescere. Per emergere fai la differenza. Non perdere tempo e costruisci adesso il tuo business”.

Se vuoi puoi lasciarmi un commento qui sotto. Ti risponderò prima possibile

Cosa bisogna sapere per poter gestire una struttura ricettiva