Creare un Pin efficace

Creare un pin efficace non è sicuramente alla portata di tutti, non perché sia particolarmente difficile ma perché richiede esperienza e precisione dei dettagli nella procedura di creazione.

Per creare un pin efficace la prima cosa su cui dobbiamo soffermarci è l’immagine del pin e, nello specifico, la sua qualità. E’ necessario utilizzare immagini di alta qualità che siano la massima espressione del soggetto della foto, in modo da attrarre più utenti e non indurli a non apprezzarla.

L’immagine deve ritrarre esattamente quello che vogliamo trasmettere: è inutile pubblicare immagini che hanno una visione di insieme e non fanno capire esattamente di cosa si tratta. Bisogna includere nella foto i dettagli di ciò che vogliamo mettere in evidenza, rispettando le basi di una fotografia ottimale e cioè la luminosità, la messa a fuoco e la giusta gradazione di colori.

Anche le dimensioni sono importanti quindi una foto di dimensioni medio – grandi sarà sicuramente più apprezzata in quanto più attraente per gli utenti che vorranno recarsi in quel determinato posto.

La descrizione associata all’immagine è molto importante perché anche se è molto bella ma, se non viene associata ad un testo descrittivo, lascia quasi indifferenti gli utenti che magari vorrebbero più informazioni dalla foto.

Per creare un pin efficace una descrizione dovrebbe essere sempre e comunque inserita cercando di “fondersi” con l’immagine stessa diventando un unica entità. Un albergatore che pubblica una foto, anche se bella, ma priva di una descrizione, potrebbe lasciare gli utenti indifferenti dato che non hanno tutte le informazioni necessarie.

La descrizione allo stesso tempo non deve essere particolarmente lunga, complicata o noiosa perché gli utenti vedendo una descrizione lunga e poco avvincente potrebbero interrompere la lettura dopo pochi istanti. La descrizione deve essere breve, concisa, ma allo stesso tempo attrarre gli utenti cercando di incuriosirli e fargli visitare quel posto.

creare un pin efficace

E’ fondamentale attribuire a se stessi le proprie creazioni: come è noto il web è un luogo pubblico e il rischio di furti di contenuti creati purtroppo è costante e sempre presente. Quando creiamo un pin è consigliabile inserire sempre sulla foto il proprio brand, in maniera tale che in caso di furto tutti sappiano a chi appartiene.

Nel caso opposto invece, l’utente che “prende in prestito” una qualsiasi foto non di sua proprietà è tenuto a mettere i crediti sotto la foto o descrizione: così facendo si tutela il lavoro di un’altra persona, e non si commette furto o appropriazione indebita sul web.

Ultima tecnica da applicare sempre è quella di sfruttare le funzionalità SEO del web perché in caso contrario quella foto potrebbe passare inosservata ed essere dimenticata dagli utenti del web.

Nella descrizione bisogna ottimizzare il testo per il SEO scrivendo innanzitutto in un italiano corretto, utilizzando bene i verbi, i modi e i tempi, plurali, singolari, maschili e femminili ed anche la punteggiatura.

Nella descrizione bisogna inoltre inserire la parola chiave per la quale vogliamo essere trovati che deve essere ripetuta non troppo spesso. Con l’applicazione di queste semplici regole il SEO farà ciò che deve fare rendendo più visibile il pin garantendo un incremento della presenza online.

la formazione professionale