facebook canvas

Facebook Canvas, cosa sono e perché usarle

Facebook Canvas, cosa sono e perché usarle ? Recentemente Facebook ha introdotto un nuovo strumento di advertising, Canvas, che permette alle aziende di promuovere il loro brand e i propri prodotti agli utenti che accedono a Facebook da dispositivo mobile.

Facebook Canvas rappresenta un nuovo formato per il mobile che utilizza la stessa tecnologia delle Facebook APP consentendo il caricamento fino a 15 volte più rapidamente dei link esterni.

Il nuovo formato è stato pensato appositamente per i mobile, completamente personalizzabili e divisi per sezioni.

All’interno dei Canvas si possono inserire video, caroselli, foto, testo, link, call to action in modo da offrire un’esperienza full-immersion costruita tutta intorno all’utente.

Le Facebook Canvas sono visibili e fruibili solo da mobile, per cui da desktop non puoi vederle né farle vedere ma puoi solo crearle.

Le Facebook Canvas rappresentano una forma di “advertising ibrida” a metà tra le Facebook ADS e i mini siti creati ad hoc.

Uno dei vantaggi più eclatanti è la riduzione dei tempi di caricamento dei contenuti rispetto alle pagine web, spesso troppo lunghi per essere visualizzate integralmente.

Abbiamo fatto della creatività una nostra priorità quando abbiamo progettato e creato Canvas. È un prodotto che rispecchia il nostro impegno nella parte creativa e che fornisce la migliore esperienza possibile per le aziende e per gli utenti.” (Fonte: Chris Jones, responsabile del reparto creativo di Facebook)

Tramite Facebook Canvas le aziende possono condividere immagini, video e informazioni consentendo agli utenti di accedere ai contenuti sfruttando tutte le potenzialità native mobile.

facebook canvas

Fonte Immagine

Ma vediamo quali sono i vantaggi dall’utilizzo di Canvas:

  • Le pubblicità create con Canvas sono native, quindi in grado di caricarsi fino a dieci volte più velocemente rispetto a un sito mobile, essendo state create all’interno di Facebook. Questo permette di limitare il Churn Rate (il tasso di abbandono dei visitatori), che nel 2015 è risultato essere tre volte maggiore rispetto al 2011 soprattutto a causa della lentezza nel loading delle pagine
  • Gli ambienti di Canvas sono totalmente personalizzabili dagli inserzionisti, che possono realizzare annunci pubblicitari usando un mix di video, immagini, testi e call-to-action; questo permette di creare contenuti meno vincolati all’aspetto tipico di Facebook e più in linea con la comunicazione del Brand. Solo due elementi non sono personalizzabili: la Down Arrow e la Back Arrow che permettono agli utenti di comprendere in modo omogeneo come entrare e come uscire dai Canvas
  • Le inserzioni Canvas non necessitano di codici o software aggiuntivi, semplificandone notevolmente la creazione. La suite da cui creare le pubblicità si chiama Canvas Builder ed è accessibile sia su Power Editor che tramite il tab Publishing Tools sulla Pagina
  • Le pubblicità create funzionano allo stesso modo sia su dispositivi Android che iOS (Fonte Testo)

Se si pubblica un’inserzione creata con Canvas è possibile monitorare le performance tramite gli Insights relativi all’inserzione di Facebook.Oltre a queste, sono disponibili due nuovi KPI creati per misurare le performance delle caratteristiche che contraddistinguono i Canvas, ovvero durata media e percentuale media di visualizzazione:

Durata media di visualizzazione dell’unità Canvas: è il tempo medio speso dagli utenti per visualizzare la vostra unità Canvas e per interagire con essa;

Percentuale media di visualizzazione dell’unità Canvas: è la percentuale di contenuti dell’unità Canvas che gli utenti visualizzano mediamente. Ad esempio se un Canvas è composto da quattro schermate e mediamente gli utenti ne visualizzano due, la percentuale media di visualizzazione sarà pari al 50%.

facebook canvas