il personal branding

Il Personal Branding vincente

Il personal branding e gli errori da evitare nei social network quando pubblichiamo contenuti, commentiamo e condividiamo quelli degli altri, rappresenta un’attività vitale per promuovere o danneggiare una persona (a cui bisogna prestare molta attenzione).

In questi ultimi periodi si sente molto parlare di personal branding specialmente quando si leggono articoli specializzati. Ma di cosa si tratta in pratica ? Il personal branding è quella scienza che definisce nella testa delle persone la percezione che hanno del nostro valore nel comunicare i prodotti/servizi offerti.

Spesso quando cerchiamo informazioni su una persona andiamo a cercare in rete e abitualmente i risultati che troviamo nelle prime due pagine rappresentano un ottimo biglietto da visita. Se non si trova niente non è di buon auspicio.

Il personal branding associato ad una persona può essere identificato ad un brand famoso e questo può causare delle sovrapposizioni.

Una buona strategia di personal branding può significare un interessante ritorno in termini di reputazione e visibilità anche per il proprio business.

Nella gestione online del nostro brand dobbiamo fare molta attenzione a come comportarsi quando esprimiamo una nostra opinione pubblica.

Sopratutto nei social network è importante evitare errori di valutazione che potrebbero mettere in imbarazzo sia noi che gli altri.

La condivisione è una delle migliori armi per farsi conoscere e promuovere il proprio brand, ma non bisogna eccedere nell’entusiasmo di “condividere a ruota libera” rischiando così di arrecare danno a ciò che abbiamo fatto.

Una buona norma è quella di visionare sempre prima ciò che si pubblica: che sia un articolo, un video, un ebook, un infografica è bene essere sicuri che il contenuto che andremo a condividere sia pertinente e non lesivo al nostro business.

Quando si commenta o condivide un post è necessario sempre rimanere distaccati e non farsi coinvolgere dagli eventi. Molte persone hanno l’abitudine di provocare gli altri con commenti assolutamente provocatori: queste persone vanno isolate anzi è preferibile cancellarle dagli amici e bloccare i loro messaggi.

E’ assolutamente fondamentale non “scendere ai loro livelli” rispondendo spinti dal momento di ira che abbiamo in quel momento. Quelle persone non hanno nessuna competenza, non hanno nessun rispetto per gli altri e sono li solo per provocare.

Quando postiamo un contenuto ricordiamoci sempre che “dobbiamo dare valore agli utenti” quindi quegli slogan che spesso si vedono del tipo “Noi siamo questi e facciamo questo mentre gli altri…” è bene evitarli.

Soprattutto dobbiamo evitare di screditare altre aziende perché questa purtroppo è una pratica comune che non porta a niente. Nella moltitudine di utenti è naturale che non possiamo piacere a tutti: “sputtanare” (passatemi il termine) altre persone dicendo il loro cognome e nome e ciò che hanno fatto secondo noi di sbagliato, non rientra nella netiquette da seguire e comunque è sicuramente un comportamento scorretto e non professionale.

Per riuscire ad essere più presente nella testa delle persone bisogna stare vicino al proprio pubblico o audience. Bisogna sapere ascoltare e riuscire a capire di cosa hanno bisogno per proporgli la giusta soluzione e stargli vicino.

Non bisogna esagerare nella nostra presenza online: “la semplicità è un’arma che arriva dritta al cuore delle persone”. Bisogna basare la nostra strategia sulla semplicità e sulla coerenza.

Molti grandi brand basano la loro comunicazione sui social media e sulla semplicità, perché è un modo per rimanere vicino alla loro audience. Avere due atteggiamenti diversi da offline a online non è conveniente.

CONCLUSIONI

Una buona strategia di personal branding deve essere basata sulla fiducia delle persone verso di noi, sulla considerazione di ciò che facciamo e non sul gossip prodotto da qualche chiacchierone incapace.

La fonte dell’immagine della testata è http://community.pcacademy.it/personal-branding-quanto-e-importante-nella-vita-da-freelance/

 “A te la scelta, decidi adesso di crescere. Per emergere fai la differenza. Non perdere tempo e costruisci adesso il tuo business”.

Se vuoi puoi lasciarmi un commento qui sotto. Ti risponderò prima possibile.

il personal branding vincente