L'estate in Maremma

L’estate in Maremma

L’estate in Maremma finalmente è arrivata e già prima del 21 giugno ci sono state giornate assolate e molto, molto torride.

Purtroppo a questo cambiamento climatico siamo ormai abituati da molti anni e l’estate in Maremma è la conferma a tutto ciò che l’egoismo e il solo interesse economico dell’uomo è riuscito a fare al pianeta Terra in questo ultimo secolo.

Quando si parla di estate in Maremma ritornano alla luce i soliti problemi: strade di accesso alle località turistiche che avrebbero bisogno di essere sistemate; aree di sosta per camper inutilizzabili in quanto sprovviste delle dotazioni più elementari; un calendario di eventi che pianifichi in modo itinerante serate di intrattenimento e spettacoli di vario genere in ogni località turistica della provincia e così via.

A tutto questo bisogna dire che le amministrazioni dei vari comuni un po’ per mancanza di fondi e un po’ per mancanza di idee e capacità nella gestione delle risorse turistiche, ogni anno si ritrovano a discutere e combattere con i soliti problemi senza trovare soluzioni.

Senza dare la colpa a nessun in particolare dobbiamo dire che gli attori in questione e cioè le amministrazioni comunali, le associazioni di promozione turistica e gli imprenditori turistici, potrebbero sicuramente fare uno sforzo maggiore, soprattutto unendo le risorse comuni, e ottenere così risultati più interessanti.

Come abbiamo imparato purtroppo la collaborazione e la condivisione di risorse tra più aziende in Maremma è pura utopia.

A proposito di lavori da effettuare nelle località turistiche, ci siamo mai domandati che fine fanno i soldi pagati dalle aziende turistiche sulla tassa di soggiorno ? Noto con molto dispiacere che le amministrazioni locali danno sempre la priorità ai centri abitati tralasciando le periferie.

Se prendiamo ad esempio il Comune di Grosseto e giriamo tra le strutture agrituristiche, notiamo che le strade di accesso spesso sono fatiscenti e pericolose e nel corso degli anni hanno provocato indicenti stradali anche gravi.

I nostri amministratori da buoni politici quali sono non si prendono nessuna responsabilità e le cose ristagnano negli anni senza che venga presa alcuna precauzione.

Sentiamo parlare da anni dell’importanza del collegamento ad Internet per le aziende turistiche e per i turisti, ebbene in molte località si continua ad utilizzare il vecchio doppino telefonico per connettersi. Questo non è Web 2.0 ma Web sotto zero !!

Gli imprenditori più spericolati comprendendo l’assoluta importanza di avere Internet nella propria struttura ricettiva, si attrezzano a proprie spese facendo installare delle parabole per offrire questo servizio. La tassa di soggiorno dovrebbe servire anche a questo o sbaglio !!

Cari Amministratori, cerchiamo di fare gli interessi di tutti e non solo di qualche azienda potente che da anni “si accaparra” (chissà in che modo !!) tutti gli eventi lasciando a bocca asciutta le piccole strutture.

Non parliamo poi delle cartellonistiche stradali, dell’illuminazione delle strade e degli incroci soprattutto in periferia. Come possiamo pretendere che i turisti vengano a passare l’estate in Maremma se nei requisiti basilari siamo inefficienti al massimo ?

CONCLUSIONI

Ogni anno ci ritroviamo a parlare delle stesse cose, arriva una nuova estate in Maremma e noi siamo a dibattere sulla strada di accesso a Principina a Mare che andrebbe sistemata piuttosto del Luna Park di Marina di Grosseto che non si sa dove metterlo perché da fastidio a qualche residente (pare che non riesca a dormire la notte) oppure del problema dei parcheggi.

E’ inutile che ogni volta venga fatto il paragone con la riviera adriatica: da quelle parti hanno innanzitutto delle amministrazioni più attente e più interessate allo sviluppo del turismo e gli imprenditori si sono consociati tutti insieme.

Gli imprenditori maremmani in questo sono distanti anni luce e sinceramente a meno di miracoli ci vorrà molto tempo per vedere dei cambiamenti netti.

Se vuoi puoi lasciarmi un commento qui sotto. Ti risponderò prima possibile.

 

“A te la scelta, decidi adesso di crescere. Per emergere fai la differenza. Non perdere tempo e costruisci adesso il tuo business”.

l'estate in Maremma