local business gli errori più comuni

Local business gli errori più comuni da evitare

Local business, gli errori più comuni del marketing commessi dagli imprenditori che decidono di promuovere il proprio brand/prodotto non seguendo i principi basilari.

Molti imprenditori hanno la convinzione che nel local business gli errori più comuni non dipendono da loro ma sono da addebitare al tipo di comunicazione scelta.

L’importanza di implementare le strategie necessarie è vincolante per l’esito dei risultati. Molti sono convinti che ci sia un metodo valido per qualunque tipo di business e che replicando i propri competitor si raggiungeranno dei risultati. Purtroppo non è così !!

Ogni singola strategia deve essere strettamente personalizzata, fatta su misura con specifici obiettivi, profili business e budget: questa farà la differenza nel raggiungere gli obiettivi prefissati.

Il local business non può prescindere dall’utilizzazione delle strategie SEO nelle proprietà dell’imprenditore: sito web, blog, e-commerce. La local SEO è un’attività relativamente giovane e in Italia è da poco tempo che le aziende hanno iniziato a comprenderne le potenzialità e a investire budget significativi.

Cosa bisogna fare nel local business per iniziare a promuovere un brand/prodotto ma soprattutto per comparire tra le ricerche di tipo locale ?

Per comparire tra le ricerche di tipo locale è necessario che un business investa in opportune strategie di promozione che necessitano, a priori, di mirati interventi di ottimizzazione e che richiedono competenze qualificate.

La local search o meglio il search marketing finalizzato alla promozione locale su Internet è un tipo particolare di marketing che ha cambiato il modo di fare impresa.

Internet è uno strumento di larghissimo uso perché consente di accrescere la visibilità di un business, di far conoscere un brand e di raggiungere, se necessario, qualunque tipo di mercato estero.

COME INIZIARE SUBITO

Per iniziare è indispensabile partire dalle mappe di Google perché avere un local business significa inevitabilmente passare dai dispositivi mobili.

Prima di tutto bisogna rivendicare la propria scheda business sui sistemi di mappe, per quanto riguarda Google su Google MyBusiness senza però tralasciare altri sistemi come Yelp, Nokia Prime, Tom Tom e così via.

Bisogna fare molta attenzione alle schede se sono già presenti perché magari create automaticamente da Google sulla base dei dati prelevati da altri portali locali.

Bisogna verificare l’esattezza dei dati riportati sulla scheda, di aver inserito l’azienda nella categoria opportuna, dell’esatta posizione del PIN locator e della compilazione della scheda local in ogni sua parte in particolare nella sezione galleria fotografica.

Dopo la verifica della scheda è necessario effettuare una serie di ottimizzazioni OnPage sul sito web e in particolare:

  • Ottimizzare i Meta Tag Title e Description
  • Utilizzare i microdati, in particolare Schema.org Local Business, per inserire correttamente l’indirizzo e i recapiti telefonici in modo tale che Google e gli altri motori di ricerca possano comprendere in maniera ancora più dettagliata quali informazioni sono presenti sul sito
  • Ottimizzare il contenuto lato Social Network
  • Curare in modo particolare le sitemap geolocalizzate (file KML) perché aiutano a capire dove siamo

Le citazioni ovvero quando un altro sito web in un articolo parla della nostra azienda citando il nome, l’indirizzo e i recapiti senza necessariamente inserire un link di riferimento, sono estremamente utili ai fini del local business in quanto Google li legge attentamente e li utilizza per il ranking. Quindi più si parla di un’azienda e meglio è perché la somma di più citazioni vengono valutate per migliorare la posizione di un’azienda nella SERP.

Quando Google scansione i risultati dal web archivia tutte le informazioni che conducono alla stessa azienda indipendentemente dalla loro fonte (siti, comunicati stampa, social) considerandole come elementi ai fini del ranking locale purché i dati siano omogenei e consistenti tra loro.

Ovviamente diventa fondamentale la qualità del sito che cita un’azienda: una cosa è essere citati da un sito autorevole e un’altra cosa è da un sito di bassa qualità o addirittura spam.

Infine le recensioni sono un valido strumento per aiutare la posizione nel ranking locale. Scrivere recensioni sono solo sulla scheda local dell’azienda ma anche su quei siti specifici come Triadvisor per le strutture ricettive, Booking.com per gli hotel e così via.

CONCLUSIONI

Nel local business gli errori più comuni del marketing sono legati molto spesso “alla non conoscenza di quello che bisogna fare”. Le attività e le tecniche da implementare nella propria strategia sono numerose e bisogna applicarle scrupolosamente senza “saltare nessun passaggio”.

“A te la scelta, decidi adesso di crescere. Per emergere fai la differenza. Non perdere tempo e costruisci adesso il tuo business”.

Se vuoi puoi lasciarmi un commento qui sotto. Ti risponderò prima possibile.

local business gli errori più comuni