scegliere l'hosting giusto

Scegliere l’hosting giusto per il tuo sito

Scegliere l’hosting giusto è la prima scelta importante da fare quando bisogna realizzare un nuovo sito web. E’ un passo fondamentale e la scelta deve essere ponderata valutando tutti i pro e i contro.

Per chi è alle prime armi l’errore più comune che viene commesso è quello di scegliere l’hosting più pubblicizzato in rete. Pessima strategia !!

Quello che la rete ci propone spesso sono delle pubblicità “di richiamo” che normalmente servono solo a catturare clienti. Alla fine queste soluzioni non sono ottimali per due motivi principali: perché hanno dei servizi minimi che costringono successivamente l’utente a fare un upgrade con costi notevolmente superiori e, in secondo luogo, perché questi hosting sono ubicati in server con migliaia di utenti, con hardware e banda limitati.

I fattori che influenzano l’utente su come scegliere l’hosting giusto sono diversi e dipendono dall’importanza che viene data ad ognuno di essi.

Il tipo di sito web che si vuole realizzare, il budget che si ha a disposizione e l’obiettivo che si vuole raggiungere sono i tre principali fattori che rappresentano l’ago della bilancia.

Fermo restando la differenza tra “servizio hosting” e “dominio” che abbiamo già spiegato in un precedente articolo, la prima scelta da fare è sul fornitore di hosting se deve essere gratuito o a pagamento.

Tutto dipende se il sito che dobbiamo realizzare è per divertimento o per lavoro. Questa è la prima domanda a cui bisogna rispondere. Se la risposta è “divertimento” perché magari vogliamo provare ad utilizzare un CMS per farci il sito da solo, in questo caso possiamo scegliere tra i tanti hosting gratuiti che si trovano in rete.

Una delle principali controindicazioni di questi hosting è che non forniscono un dominio del tipo www.tuonome.it ma del tipo www.tuonome.serviziohosting.it.

Sovente in questi hosting gratuiti le prestazioni sono mediocri o addirittura scadenti in alcuni casi, il motivo è che risiedono su server condivisi da migliaia di utenti e il sovraccarico che spesso si verifica, unito alle risorse limitate dal lato hardware, producono malfunzionamenti e disservizi.

Un altro fattore è il supporto e l’assistenza fornita che in alcuni casi è assolutamente frammentaria e poco professionale perché la competenza degli operatori che rispondono, in alcuni casi, non sempre è all’altezza di svolgere tali compiti.

Il fattore di un eventuale migrazione (spostamento) del dominio presso un altro fornitore è anch’esso un elemento da non sottovalutare.

Se il nostro sito riceve tante visite perché i contenuti sono buoni ed è ben indicizzato, se dobbiamo spostarlo nascono i problemi più grossi proprio per l’indicizzazione.

scegliere hosting giusto

I problemi maggiori nascono non tanto quando si registra un nuovo dominio presso un altro hosting, ma quando dobbiamo “migrare l’indicizzazione” in quanto comporta un enorme lavoro e non sempre ti consente di ottenere i risultati sperati.

Scegliere l’hosting giusto decidendo per una soluzione a pagamento comporta una selezione tra le numerose offerte che si trovano in rete. Soluzioni con spazio e banda illimitata a costi bassi oppure spazio disco e banda limitati a costi superiori ?

La risposta è facile e intuitiva: le soluzioni di basso costo hanno lo scopo di attrarre il maggior numero di utenti sapendo che pochi arriveranno ad utilizzare tutte le risorse del server. Se poi il sito inizia a sviluppare traffico perché è un sito dinamico come un blog o un e-commerce, la prima risorsa che si esaurisce è la CPU. In questo caso viene proposto un upgrade ad un servizio superiore.

Diciamo che questa soluzione potrebbe andare bene per chi ha un numero di visite mensili basse. Quando poi cresceranno e il sito aumenterà il traffico di utenti si potrà valutare un eventuale upgrade.

Gli hosting professionali invece hanno un taglio di servizi decisamente superiore e il costo è più alto. In questo caso i fattori a cui bisogna prestare la giusta attenzione sono:

  • Il supporto e l’assistenza fornita (a mio parere estremamente importante)
  • I servizi di backup (sito e database)
  • I certificati SSL
  • I prodotti che possono essere installati
  • Eventuale hardware di livello superiore

L’assistenza e il supporto fornito sono l’elemento discriminante che dovrebbe far scegliere un fornitore rispetto ad un altro. Un buon modo per testare questo servizio è quello di provare quelle soluzioni “soddisfatti o rimborsati” che ti permettono di provare per un periodo limitato il servizio in modo da decidere alla fine se confermarlo o meno.

Quello che consiglio di fare prima di procedere all’acquisto è inviare una email per chiedere informazioni su quello che non ti è chiaro o sui dettagli delle offerte per valutare i tempi di risposta e il grado di competenza tecnica del servizio di assistenza.

Se per qualche motivo infatti il tuo sito avesse bisogno di assistenza e fosse offline (non visibile agli utenti) per un malfunzionamento, è importantissimo che il problema venga risolto nel minor tempo possibile per non perdere visite e vendite nel caso si tratti di un sito e-commerce.

Scegliere l’hosting giusto per il tuo sito non è facile e le offerte online sono in continuo cambiamento. Spero di averti dato gli elementi per trovare il prodotto migliore. Se hai dubbi ti invito a scrivermi utilizzando i commenti a questo articolo oppure contattandomi direttamente ai miei recapiti.

scegliere l'hosting giusto