scegliere un nome di dominio per il proprio sito web

Scegliere un nome di dominio per il proprio sito web

Scegliere un nome di dominio per il proprio sito web rappresenta una fase delicata in cui bisogna valutare attentamente i pro e i contro delle varie soluzioni.

Gli aspetti da considerare sono legati al tipo di sito web che bisogna sviluppare, è preferibile scegliere un nome che sia facile da ricordare, che non sia troppo lungo e che influisca sul posizionamento nei motori di ricerca.

Anche se può sembrare un’operazione semplice e scontata, la scelta del dominio da registrare per la proprio azienda e relativo sito web è un’operazione molto importante per la quale è utile seguire alcuni suggerimenti al fine di evitare errori grossolani che, una volta commessi, difficilmente si possono correggere.

La prima domanda che bisogna porsi è: bisogna promuovere un brand oppure un servizio/prodotto ? Queste sono le due situazioni tipiche di chi si deve far conoscere sul web.

Scegliere un nome di dominio per il proprio sito web è “per sempre” nel senso che dopo averlo registrato non è possibile modificarlo in alcun caso. La scelta quindi ha un impatto decisivo sia per chi visiterà il sito web che per i motori di ricerca quando lo analizzeranno.

La scelta del tipo di dominio dipende essenzialmente da due fattori: il mercato di riferimento e la disponibilità del dominio (Whois).

Se il mercato di riferimento è l’Italia e non sono previste future espansioni nei mercati esteri, il dominio da scegliere è senza dubbio il .it. Oltre al .it i domini più utilizzati sono il .com, il .net, il .org, il .biz, il .eu.

Per quanto riguarda i domini legati ad altre nazioni, ad esempio, il .de per la Germania, il .fr per la Francia, il .ru per la Russia, il .us per United Kingdom e così via, esistono varie scuole di pensiero sul quando e perché utilizzare i domini esteri.

Fino a 10/15 anni fa’ molte web agency avevano l’abitudine di utilizzare il .it per le aziende e di derivare le altre lingue semplicemente aggiungendo /de, /fr, /us e così via al dominio principale. Personalmente l’ho sempre reputata una pessima abitudine che purtroppo ancora oggi molti utilizzano.

Se l’azienda non è un brand famoso e conosciuto è molto difficile crearlo dal nulla e spingerlo soltanto puntando sul dominio. In alternativa possiamo scegliere un nome che sia descrittivo e che faccia capire di cosa ci occupiamo, se vendiamo prodotti o servizi, se abbiamo un e-commerce o un sito di news e informazioni.

L’importanza del nome a dominio si ripercuote anche sui motori di ricerca. Pensiamo ad una cosa: con quale parola chiave gli utenti ci cercheranno su Google ? La risposta è semplice: bisogna inserire nel nome a dominio la nostra parola chiave principale affinché Google la indicizzi per poi visualizzata nella SERP.

Per spingere maggiormente un’attività commerciale sono disponibili, oltre ai domini classici, anche quelli internazionali specializzati per vari settori. E’ un ulteriore passo in avanti perché vengono messi a disposizione delle aziende “domini specialistici” che identificano al volo il tipo di attività. Ad esempio:

  • il .bar può essere utilizzato per identificare un locale creando uno spazio web in cui condividere contatti con gli utenti, promuovere gli eventi come serate particolari o piccoli concerti;
  • il .bike è il modo migliore per condividere una passione che per molti è anche uno stile di vita: la bicicletta;
  • il .blog è pensato per identificare qualsiasi sito di condivisione di informazioni, esperienze di vita, consigli e tanto altro. E’ l’estensione giusta per il tuo BLOG;
  • il .catering è il dominio ideale per qualunque evento: dai matrimoni ai pranzi di lavoro, dalle cerimonie alle feste.

CONCLUSIONI

Scegliere un nome di dominio per il proprio sito web è un’operazione che deve essere ponderata con molta attenzione. E’ necessario fare tutte le verifiche del caso senza lasciare nulla al caso.

 

“A te la scelta, decidi adesso di crescere. Per emergere fai la differenza. Non perdere tempo e costruisci adesso il tuo business”.

 

Se vuoi puoi lasciarmi un commento qui sotto. Ti risponderò prima possibile.

scegliere un nome a dominio per il proprio sito web