essere sui portali turistici

Essere sui Portali Turistici

Essere sui portali turistici è un’opportunità per la strutture ricettive di avere una maggiore visibilità e poter sfruttare il brand del portale. Stiamo parlando di come ottenere più visibilità sul web e sui motori di ricerca.

Esistono molti portali dedicati al turismo, molti di loro sono gratuiti mentre altri sono a pagamento. Fare la scelta giusta non è semplice ma quello che suggerisco sempre agli imprenditori è quello di valutare attentamente i risultati.

Essere sui portali turistici “tanto per esserci” non ne vale la pena, indipendentemente che siano gratuiti o a pagamento. Il fattore principale che deve convincere l’imprenditore a valutare positivamente o meno la presenza su un portale è il reale ritorno in termini di richieste informazioni e prenotazioni. Questa è la metrica fondamentale di giudizio, tutto il resto sono solo chiacchiere.

Spesso gli imprenditori si iscrivono su portali “pseudo-posizionati” che nessuno ha mai sentito seguendo la moda di “con 99 euro iscrivo la tua struttura su più di 100 portali…”, ma gli addetti ai lavori sanno benissimo cosa comporta il lavoro del SEO, il tempo che bisogna dedicare al controllo e alla verifica giornaliera del posizionamento, i numerosi test che bisogna fare per verificare nuove keyword più performanti, il controllo pressoché continuo sui competitor e sulle loro strategie.

Come fanno questi aziende a garantire il posizionamento con soli 99 euro ? Semplicemente fornendo un servizio diverso, facendo pagare molti servizi di verifica e controllo che altrimenti sono inclusi, non fornendo un supporto e un’assistenza adeguata.

Essere sui portali turistici significa andare sui portali a pagamento e scartare gli altri ? Quello che l’imprenditore deve valutare con attenzione è l’autorevolezza del portale. I grandi portali hanno di solito budget consistenti a disposizione per riuscire a posizionarsi sempre in prima pagina di Google.

Prendiamo ad esempio Agriturismo.it che è uno dei portali più importanti riferito agli agriturismi. Facendo ricerche sugli agriturismi italiani usando molteplici parole chiavi, i risultati di Google premiano la visibilità e l’autorevolezza di Agriturismo.it posizionando nelle primissime posizioni uno o più link riferiti al portale.

Se provate ad inserire “agriturismi a Grosseto”, “soggiorno in Maremma”, “vacanza in toscana” otteniamo sempre una serie di risultati con link che fanno riferimento sempre ad Agriturismo.it.

Se il mio agriturismo di Castiglione della Pescaia è inserito su Agriturismo.it ed effettuo una ricerca con le keyword “agriturismi a castiglione della pescaia”, sfrutto la visibilità del portale e ottengo di conseguenza un ottimo posizionamento su Google.

Essere sui portali turistici significa scegliere tra le varie soluzioni che vengono proposte. Il mio suggerimento è sempre quello di partire con la soluzione base per avere il tempo di conoscere il portale, di verificare il suo funzionamento ma soprattutto capire se fa al caso nostro.

Come strategia di web marketing una struttura ricettiva può scegliere principalmente tra due possibili soluzioni: avere un sito web e posizionarlo nei motori di ricerca impegnando budget consistenti oppure decidere di aderire ad un portale turistico specializzato spendendo budget più bassi.

Un errore che molti imprenditori fanno quando aderiscono ad un portale è quello relativo ai contenuti descrittivi della propria struttura ricettiva. Può sembrare banale ma in realtà non lo è.

La maggior parte delle strutture presenti nei portali è rappresentata da contenuti identici a quelli dei siti ufficiali. E’ sicuramente una situazione comune perché è comodo sia per l’imprenditore che per il gestore del portale in quanto richiede meno sforzi.

In realtà questa è la soluzione sbagliata perché può comportare una penalizzazione da parte dei motori di ricerca a causa di un contenuto duplicato. Quindi è importante creare contenuti autentici senza fare “il copia e incolla” da altri siti.

CONCLUSIONI

Essere sui portali turistici deve quindi significare scegliere la giusta soluzione al proprio business senza valutare, come purtroppo spesso viene fatto, il solo costo finale.

“A te la scelta, decidi adesso di crescere. Per emergere fai la differenza. Non perdere tempo e costruisci adesso il tuo business”.

Se vuoi puoi lasciarmi un commento qui sotto. Ti risponderò prima possibile.

essere sui portali turistici