fare marketing nel 2017

Fare Marketing nel 2017

Come fare marketing nel 2017 ? Il primo passo che un’azienda deve compiere per poter entrare nel mercato globale è sicuramente quello di avere una presenza online che deve passare obbligatoriamente anche dai social network.

Oltre ad avere un sito web, blog o e-commerce (ma non necessariamente), dove possiamo trovare milioni di persone e aziende che potenzialmente possono avere bisogno di servizi e prodotti ? Certamente sui social dato che solo in Italia gli utenti di Facebook sono circa 30 milioni.

Andiamo per ordine e prima di dare qualche suggerimento su come bisogna fare marketing nel 2017, cerchiamo di capire quale strategia le aziende hanno utilizzato fino ad ora.

Il marketing è una disciplina che tramite l’utilizzo di tecniche scientifiche consente di comprendere i bisogni e i desideri del mercato di riferimento, per poi lanciare e promuovere il prodotto/servizio adatto al mercato.

Nella strategia di marketing non c’è solo la comunicazione come caratterizzazione principale contrariamente a quanto si pensa. La formazione del prezzo e le politiche che caratterizzano la qualità del prodotto sono, assieme alla pianificazione per la vendita tramite opportune tecniche, riconducibili all’insieme di strategie di marketing usate da tante aziende.

Le difficoltà nel proporre e far conoscere sul mercato i prodotti/servizi sono da ricercare nell’applicazione errata di questi semplici fondamentali di marketing.

La maggior parte delle aziende fino ad ora hanno seguito un po la moda, si sono affidati completamente a web agency e professionisti che sono rimasti ancorati ai vecchi stili di fare marketing senza formarsi e crescere professionalmente.

Le regole del marketing sono molto rigide e sono differenti da un contesto aziendale all’altro. Strategie di marketing che valgono per un’azienda possono essere inefficaci per un’altra.

Il vecchio modo di fare marketing era caratterizzato da una serie di attività che creavano solo tanto rumore, tanta confusione ma poca sostanza.

Il primo step che veniva attivato era applicare la regola “dello strillare più forte”, urlare a tutto il mondo, senza alcuna strategia, di avere il prodotto/servizio migliore.

Promuovere a 360 gradi il messaggio pubblicitario senza preoccuparsi del target di persone raggiunte era il secondo step. Sparare a zero mettendo in pratica la filosofia di “colpire nel mucchio” tanto qualcuno che può essere interessato ci sarà.

Il terzo step era bombardare continuamente di messaggi pubblicitari, con ogni mezzo e su qualunque media, dicendo che il prodotto era il migliore del mercato “facendosi belli” oltre misura (quarto step). Raccontando di essere i numero uno e di avere l’unica soluzione possibile.

Infine il parlare di noi, di quello cha facciamo, di quanto siamo bravi. Parlare, parlare e ancora parlare. Più le persone parlano e meglio è. Siamo sicuri che è la strategia di marketing migliore ?

Il video di Robin Good parla di questo argomento.

CONCLUSIONI

Per fare marketing nel 2017 bisogna abbandonare completamente le modalità che venivano utilizzate 10-20 anni fa. L’azienda deve poter dare ai propri clienti beni e servizi, che siano utili nelle attività giornaliere, in modo gratuito. Si, hai capito bene !!

La parola d’ordine è regalare contenuti di alto valore che siano realmente utili alla soluzione di necessità e bisogni dei clienti. In questo modo dai l’opportunità di creare un’esperienza nell’utilizzo del prodotto/servizio che fa scattare meccanismi di identificazione con il tuo brand.

Infine la fidelizzazione è una attività che purtroppo in pochi fanno ma che riveste un aspetto fondamentale perché il cliente una volta che ha acquistato non deve essere abbandonato a se stesso. Deve essere seguito, monitorato, e contattato periodicamente attraverso una opportuna strategia di email marketing.

Se vuoi lasciarmi un commento lo puoi fare sotto questo articolo. Ti risponderò nel minor tempo possibile.

fare marketing nel 2017