pubblicare su Facebook e Twitter

Quando pubblicare su Facebook e Twitter

Per chi si occupa di social media marketing c’è una domanda che sta a cuore a tutti: quale è l’orario e il giorno migliore per pubblicare su Facebook e Twitter ? A dettare le tempistiche giuste ci ha pensato uno studio che ha misurato l’influenza sui social media. Nello studio sono stati analizzati oltre 1 miliardo di post pubblicati sia su Facebook che su Twitter.

La prima domanda. Quale è il momento migliore per pubblicare su Facebook e Twitter i propri post sui social ? In questo studio hanno analizzato per un periodo di 60 giorni i post pubblicati con le reazioni da parte degli utenti fino a individuare i momenti migliori, quelli cioè che amici e conoscenti sono “più attivi” e motivati a cliccare “mi piace” o a interagire col post.

Da una prima analisi di questo studio sembra che i giorni ideali siano il martedì e mercoledì; da evitare la domenica e anche il sabato quando gli internauti sono impegnati in “faccende” più spensierate e piacevoli. Il giovedì e il venerdì l’attività sui social è piuttosto modesta. Per quanto riguarda gli orari migliori la tarda mattinata e il primo pomeriggio sono i momenti più adatti.

Altro fattore che può influenzare i risultati è la città da cui si pubblica il post in quanto possono esistere piccole differenze dovute ai diversi stili di vita. La gestione dei canali social è comunque un lavoro molto impegnativo come viene ribadito anche da un estratto dell’articolo scritto da Maria Pia de Marzo.

“Lo studio dei social, le sue evoluzioni, i continui cambiamenti algoritmici, novità, miglioramenti e inspiegabili cambi di rotta, sono i “problemi” quasi quotidiani che un community manager, ma anche un analista o content manager, deve affrontare per cercare di spremere al massimo il canale ed ottenere quanto più di buono possibile. (Maria Pia De Marzo)”

Il problema più significativo risiede in Facebook in quanto a causa dei continui cambiamenti ci impedisce di pianificare una valida strategia di contenuti che sia applicabile e valida nel tempo. Il processo di cambiamento in modo meno invasivo si è verificato anche su Twitter in quanto gli utenti abituati ad usare esclusivamente contenuti testuali si sono ritrovati a dover pensare anche ai contenuti visuali e multimediali.

pubblicare su Facebook e Twitter

Cercare quindi quale sia il momento migliore per pubblicare i nostri contenuti per massimizzarne l’efficacia, non è cosa semplice. Vediamo qualche spunto di riflessione:

La prima cosa è il tempo di visibilità del contenuto pubblicato: proprio in virtù dei continui cambiamenti dell’algoritmo di Facebook è necessario, per raggiungere un audience più ampia, pubblicare più volte nell’arco della stessa giornata contenuti diversi.

In secondo luogo dipende dalla connessione degli utenti: non tutti gli utenti sono connessi a Facebook e Twitter costantemente e ci sono momenti della giornata più o meno affollati come del resto anche i giorni della settimana. Anche se con i dispositivi mobili questo problema è “bypassabile” in quanto sono sempre connessi bisogna considerare che l’utente quando è davanti ad un desktop è notoriamente più rilassato e non ha fretta di “consumare rapidamente” le informazioni.

Per valutare quindi quale sia il momento migliore di pubblicazione è necessario osservare la vitalità della pagina. Vuol dire leggere i dati forniti da Insights, raccogliere informazioni utili su quanti like sono stati raccolti e in che fasce orarie, se e quante interazioni ci sono state. Tutto questo per cercare di capire quale sia il momento migliore per pubblicare.

pubblicare su Facebook e Twitter